Google, Pixel Fold, smartphone pighevole, render, Samsung, Galaxy Fold3

Google sembra fortemente interessata a presentare il proprio smartphone pighevole. Questo presunto Pixel Fold potrebbe fare il proprio debutto nel 2022 a giudicare dalle indiscrezioni emerse in queste ore.

Infatti, un nuovo report ha svelato quali potrebbero essere le ottiche che il device foldable di Mountain View potrebbe equipaggiare. Lo smartphone dal nome in codice “Pipit” sarà caratterizzato da un comparto fotografico non proprio all’avanguardia.

Dimenticate le ottiche di Pixel 6 e 6 Pro, Google potrebbe fare un salto nel passato guardando al Pixel 5. Il codice dell’applicazione Fotocamera indica che Pipit avrà come ottica principale il sensore IMX363 da 12.2 megapixel.

 

Google sta lavorando al proprio Pixel Fold

A supporto, troverà spazio un sensore IMX386 sempre da 12 megapixel che rappresenterà la camera ultrawide. Infine, saranno presenti due ottiche IMX355 da 8 megapixel per le due camere frontali. Infatti, il device avrà un form factor simile a Samsung Galaxy Z Fold3 e la fotocamera frontale sarà presente sia sul display esterno che su quello interno.

La scelta di questi sensori stona leggermente con il continuo sviluppo portato avanti nel settore fotografico. I Pixel 6 possono contare su ottiche da 50MP e prestazioni incredibili grazie all’ampiezza dei sensori e alla loro luminosità.

Probabilmente, il motivo che ha portato Google a fare un passo indietro è legato alla dimensione delle ottiche. Sulla serie Pixel 6 i sensori sono sporgenti e questo implica che richiedono un maggiore spazio. Per il Pixel Fold si vorrà mantenere uno spessore compatto, considerando che il device dovrà chiudersi su se stesso e quindi risultare più spesso di uno smartphone tradizionale.