macbook-pro-apple-notch-essenziale-utenti

La tacca sul MacBook Pro appena ridisegnato offre un ‘modo intelligente‘ per dare agli utenti più spazio per i loro contenuti e ha permesso ad Apple di rendere le cornici più sottili e fornire più spazio sullo schermo ai clienti, secondo quanto dichiarato da Apple.

L’inclusione di una tacca sui MacBook Pro completamente rinnovati è stata una sorpresa ed è stata una delle poche voci dell’ultimo minuto emerse prima dell’evento ‘Unleashed’ di Apple la scorsa settimana. Come previsto, alcuni utenti dei social media hanno criticato la scelta progettuale di Apple di aggiungere una tacca al display.

MacBook Pro: i nuovi modelli sono disponibili al pre-order

Rispondendo alla decisione dell’azienda, Shruti Haldea, manager per la linea di prodotti Mac e uno dei presentatori dell’evento Apple della scorsa settimana, ha dichiarato durante un’intervista sul podcast Same Brain che la tacca è una soluzione ‘intelligente’ per il Mac in quanto fornisce agli utenti più spazio per i propri contenuti spostando la barra dei menu di macOS.

Rispetto alle precedenti iterazioni del design del MacBook Pro, i nuovi modelli da 14 e 16 pollici presentano cornici significativamente più piccole. Apple afferma che le cornici sono più sottili del 24% rispetto alla generazione precedente sui lati sinistro e destro del display, misurando solo 3,5 mm. Nella parte superiore, grazie alla tacca, la lunetta è più sottile del 60%, misurando anche 3,5 mm.

Sebbene la tacca sia evidente all’inizio, Apple sta scommettendo su alcune funzionalità del software macOS, inclusa la modalità scura, per ridurre al minimo la sua influenza su alcuni utenti nell’uso quotidiano. Ad esempio, quando le app macOS sono in modalità a schermo intero, il sistema aggiunge un bordo nero nella parte superiore del display, nascondendo la tacca senza interferire con il contenuto di un utente. Gli sviluppatori possono scegliere di visualizzare il contenuto della propria app su entrambi i lati della tacca.