android-61-smartphone-samsung-vietati-russia

Gli appassionati di Samsung che vivono in Russia dovranno riconsiderare le loro scelte di smartphone in futuro. L’azienda coreana sta attraversando un’intensa battaglia legale nel mercato europeo a causa di accuse di violazione di brevetto relative al suo servizio Samsung Pay.

I tribunali russi hanno stabilito in prima istanza che Samsung sospenderà le importazioni e le vendite di un massimo di 61 modelli dei suoi smartphone con Samsung Pay, inclusi i suoi Samsung Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3. Ciò sta accadendo per le accuse secondo cui Samsung Pay viola un brevetto della società di pagamenti mobile con sede in Svizzera Sqwin Sa.

Samsung: problemi con il brevetto di Samsung Pay

L’azienda coreana ha presentato ricorso contro le decisioni e non è ancora stata legalmente eliminata per fermare le vendite dei suoi smartphone. Curiosamente, il problema risale al 2013, quando Victor Gulchenko ha depositato un brevetto per un sistema di transazioni online. Questo sistema è stato registrato nell’aprile 2019 e concesso a Sqwin Sa. Samsung Pay è stato introdotto nel 2015 e si è fatto strada sul mercato russo un anno dopo, nel 2016.

Samsung Pay è abbastanza affermato nel paese. Il portafoglio cashless è il terzo sistema di pagamento contactless più utilizzato in Russia. Attualmente rappresenta il 17% delle transazioni totali. In secondo luogo, Apple Pay ha il 30 percento. Google Pay domina con il 32% dei pagamenti. Secondo gli esperti legali, anche questi ultimi due servizi potrebbero essere vittime del brevetto di Sqwin Sa.

A luglio, il tribunale ha vietato agli imputati di Samsung Electronics Rus Company LLC e Samsung Electronics di utilizzare prodotti che includono Samsung Pay. Inoltre, vieta che questi dispositivi vengano importati in Russia e messi in vendita o addirittura introdotti nella circolazione civile. I dispositivi non sono stati divulgati, ma supponiamo che l’elenco includa una serie di smartphone Galaxy abilitati NFC.