iliad

L’ingresso di Iliad nel mercato della fibra, da tempo in attesa solo di una data ufficiale, potrebbe portare ad uno scossone del mercato molto più grande del previsto. Repubblica riporta infatti che Vodafone e Tim non dovrebbero stare a guardare e sembra che si stiano gia’ mettendo all’opera nel tentativo di contrastare la venuta di un nuovo competitor.

La prima mossa dovrebbe spettare a Iliad, ma così come nel mercato mobile la risposta dei due noti operatori è arrivata attraverso i loro sub-brand, lo stesso potrebbe accadere sulla rete satellitare: ho. Mobile e Kena si starebbero preparando alla risposta offensiva.

Un nuovo competitor significa anche nuove offerte a ribasso

Se bisogna rifarsi ad episodi precedenti, l’arrivo di Iliad ha fatto bene al segmento mobile, in particolare ai consumatori, che non solo hanno goduto di maggiore scelta (sopratutto in Germania, Francia e USA dove ora ci sono solo tre operatori, mentre in Italia ce ne sono almeno quattro tra cui scegliere), e sopratutto ci sono delle migliori offerte da selezionare.

Se la storia verra’ ripetuta nel mercato della fibra, difficilmente avremo di che lamentarci, e ci saranno tante nuove promo da non lasciarsi scappare. E se le ultime ipotesi si rivelassero corrette, a novembre 2021 dovrebbe gia’ arrivare la fibra di Iliad. Dopo questo passo, dovremmo aspettarci anche l’ipotetica risposta di ho., il sub-brand di Tim, ma non ci sono ancora dati certi su questo. Anche Kena potrebbe presentarsi come papabile contendente nelle imminenti vacanze di Natale.

Nel frattempo, ci sono alcune notizie interessanti che riguardano internet satellitare e sembra che sia stata Tim la prima compagnia a redigere il primo piano di abbonamento mensile, che partira’ in offerta a 19,99 euro al mese.