blank

Nel corso di queste settimane si sono moltiplicati i tentativi di truffa per gli utenti che hanno a loro disposizione una Postepay. Anche se Poste Italiane garantisce a tutti i suoi clienti i massimi standard in termini di sicurezza e di protezione dei dati personali, i tentativi di phishing da parte dei malintenzionati della rete rappresentano sempre una minaccia da non sottovalutare.

 

Postepay, risparmi a rischio con le truffe in rete

La principale minaccia degli utenti di Postepay è rappresentata dagli SMS e dalle mail spam. Spesso e volentieri queste comunicazioni fake per gli utenti nascondo dei messaggi ipoteticamente dal grande impatto. In alcuni casi viene proposto ai clienti uno scenario che prefigura la chiusura improvvisa del proprio conto, in altre circostanze invece la truffa è presentata sottoforma di spese non autorizzate sulla propria carta.

I possessori della Postepay che abboccano a questi tentativi di truffa rischiano davvero grosso. L’obiettivo principale dei malintenzionati è quello di mettere le mani sui dati personali degli utenti. In alcune circostanze, però, proprio attraverso mail e SMS fasulli gli utenti potrebbero perdere anche gran parte dei risparmi sul conto Postepay.

Verificare l’attendibilità di una comunicazione targata Postepay è quindi più che necessario. Di base, per quanto concerne le mail, gli utenti devono prestare attenzione al dominio della comunicazione. Se il dominio è speculare a quello Poste Italiane, la mail sarà attendibile. Per quanto concerne gli SMS, invece, in caso di qualsiasi dubbio ci si può affidare al servizio assistenza telefonico di Poste Italiane.