Apple, iPhone 13, iPhone 13 Pro, iPhone 13 mini, iPhone 13 Pro Max, display

Con il passare dei giorni possiamo scoprire sempre nuovi dettagli sugli iPhone 13 di Apple. Il produttore californiano ha deciso proteggere i propri flagship da riparazioni non autorizzate che potrebbero influenzare negativamente l’usabilità dei device.

Infatti, alcuni utenti hanno segnalato un problema con il funzionamento del FaceID. Il sistema di riconoscimento facciale degli iPhone 13 non sembra più funzionare correttamente a causa di un intervento tecnico autorizzato.

In particolare, il FaceID viene disabilitato dalle riparazioni al display utilizzando componenti di terze parti. Il riferimento è chiaro da parte del brand della mela in quanto gli iPhone 13 hanno iniziato a mostrare il seguente errore:

“Important Display Message
Unable to verify this iPhone has a genuine Apple display”

 

Apple blocca il FaceID se si effettua una sostituzione del display su iPhone 13

La conferma di questo problema arriva anche dai ragazzi di Phone Repair Guru che hanno mostrato il tutto durante il loro nuovo video. Nonostante la sostituzione del display richieda una procedura piuttosto facile, i problemi sorgono dopo.

Il sistema Apple riconosce l’utilizzo di componenti non autorizzate e blocca l’utilizzo delle feature come il FaceID. Questo significa che, nonostante le riparazioni si possano effettuare in autonomia, è sempre necessario recarsi presso un centro autorizzato per completare la riparazione.

Si tratta di una scelta particolare da parte di Apple che di fatto condiziona gli utenti e limita la possibilità di eseguire riparazioni per proprio conto. Bisogna capire se l’azienda di Cupertino deciderà di semplificare questo processo o se continuerà a limitare le possibilità di riparazioni con componenti di terze parte su iPhone 13.