Google, Pixel, Pixel Fold, Samsung, Galaxy Fold 3

Il settore degli smartphone foldable sta diventando sempre più importante per i produttori e stanno arrivando sul mercato tanti nuovi modelli. Samsung certamente è l’azienda con il maggiore know-how ma anche altri brand vogliono mettersi in gioco. Tra questi spicca certamente Google che sta sviluppando il proprio Pixel pieghevole.

Nel corso dei mesi sono emerse varie indiscrezioni riguardo il progetto di Mountain View. I primi riferimenti erano per un device Pixel dal nome in codice “Passport“. Tuttavia, sono emersi dettagli che vedevano Google rinunciare allo sviluppo di uno smartphone pieghevole.

Tuttavia, in queste ore è emerso un riferimento ad nuovo ed inedito device foldable. Analizzando il codice sorgente di Android 12.1, alcuni utenti hanno scoperto l’esistenza di un nuovo Pixel pieghevole dal codice in “Jumbojack.

 

Google sta lavorando alla realizzazione di un Pixel pieghevole, la sua esistenza è stata svelata dal codice di Android 12.1

Al momento non si conoscono molti dettagli in merito se non una ipotetica finestra di lancio prevista per l’ultimo trimestre del 2021. Il Pixel pieghevole potrebbe già essere disponibile in pochi esemplari distribuiti ai dipendenti Google per la fase di test interno.

Oltre alla versione hardware preliminare, BigG ha modificato il proprio sistema operativo Android 12 per adattarsi alle specifiche particolari richieste da un dispositivo foldable. Google ha implementato nuove API per gestire al meglio il sistema operativo durante la fase di apertura e chiusura del device.

Tuttavia, tra le feature aggiuntive risultano particolari comportamenti al display mezzo aperto e girato. Infatti, il Pixel pieghevole potrebbe essere caratterizzato da due display, con un design molto simile al Galaxy Z Fold3. I punti di convergenza tra i device Google e Samsung saranno parecchi, in quanto il produttore coreano fornirà i display all’azienda californiana.