netflix-sono-ufficialmente-arrivati-i-suoi-primi-videogames-gratis

Dopo tanta attesa e soprattutto un’infinità di annunci, come d’altra parte doveva essere, sono ufficialmente arrivati i primi videogames di Netflix. Un ulteriore passo per il colosso che si sta lanciando nel mondo del gaming. Scopriamo come funziona questo servizio e cosa offre Netflix per gli utenti che decideranno di utilizzarlo a pieno. Le prime impressioni, meglio dire promesse, sembrano davvero buone. Ecco tutti i dettagli.

 

Netflix: Stranger Things 1984 e Stranger Things 3 sono i due primi giochi gratis

Sono due i primi giochi gratis con i quali Netflix ha deciso di dare il via al suo debutto nel mondo del gaming. Si tratta di due titoli le cui avventure sono state prese da una delle serie TV più apprezzate, Stranger Things:

  • Stranger Things 1984;
  • Stranger Things 3.

Nel tweet che Netflix ha pubblicato in occasione di questo evento si legge: “I membri in Polonia possono ora provare il mobile gaming di Netflix su Android con due giochi, Stranger Things 1984 e Stranger Things 3. Sono davvero i primi, primissimi giorni e abbiamo tanto lavoro da fare nei mesi a venire, ma questo è un primo passo“.

Per ora, come si evince dal comunicato, Netflix ha reso disponibile questo servizio solo per gli utenti polacchi. È chiaro che siamo ancora nella fase iniziale e sperimentale. Tuttavia, le premesse sembrano essere davvero interessanti. Infatti nella risposta successiva al precedente tweet si legge: “Ecco cosa puoi aspettarti“.

Insomma, Netflix per i contenuti del suo nuovo servizio dedicato ai gamer promette:

  • nessuna pubblicità;
  • nessun acquisto in-app;
  • giochi inclusi con il tuo abbonamento Netflix.

Staremo a vedere quindi come il colosso dello streaming continuerà questo lavoro appena iniziato. Per ora non abbiamo ancora alcun feedback degno di nota in merito ai due giochi pubblicati. Speriamo di potervi dare ulteriori aggiornamenti e qualche approfondimento più condito nei prossimi giorni.

Nel frattempo Vodafone s’è alleata con Netflix stringendo una partnership per proporre un abbonamento telefonico tutto incluso, prevedendo così un’unica fattura a chi lo sottoscrive. Sono in cantiere davvero tante novità.

FONTETwitter