WhatsApp: foto profilo pericolosa, ecco la truffa che porta via soldi

WhatsApp è sempre più legata alla pandemia. Nel corso delle ultime settimane, molte comunicazioni fasulle sul Covid sono state condivise attraverso la piattaforma di messaggistica istantanea. L’allarme è alto soprattutto per la questione vaccini. Attraverso gruppi e chat private si possono leggere comunicati non veritieri inerenti i possibili effetti collaterali devi vari sieri anti Covid.

 

WhatsApp, tutte le fake news per la campagna di vaccinazione

Da tempo WhatsApp rappresenta un vero e proprio boomerang. Gli utenti devono prestare attenzione a tutti i messaggi che parlano di vaccinazione contro il coronavirus. In agguato, infatti, potrebbero esserci malintenzionati della rete e cybercriminali intenzionati a truffare possibili lettori.

In primo luogo gli utenti di WhatsApp devono evitare tutti i messaggi che presuppongono un accesso preferenziale alla campagna vaccinale e la registrazione alle varie piattaforma direttamente via chat. Di solito questo genere di messaggi si accompagna a form da compilare da parte degli utenti.

La presenza di questi form è strategica per i cybercriminali. I malintenzionati, infatti, cercano di rubare in questo modo dati e informazioni riservate degli utenti. Nel non condividere le proprie credenziali personali, è necessario ricordare che WhatsApp non è ad oggi un servizio alternativo alle piattaforme ed ai portali attivi su base regionale per i vaccini.

Sempre per WhatsApp, gli utenti devono essere molto scettici per quanto concerne i messaggi relativi ai possibili effetti collaterali dei farmaci anti Covid. In caso di chiarimenti, gli unici punti di riferimento devono essere le istituzioni sanitarie a livello locale ed a livello nazionale.