smartphone-pieghevoli-prossimi-utilizzerano-display-ltpo-120hz-samsung

La seconda metà del 2021 riguarderà gli smartphone pieghevoli. I prodotti di Samsung, Google, Xiaomi e altri sono in lavorazione e una nuova perdita rivela un dettaglio importante sui rispettivi display. Ross Young di Display Supply Chain Consultants (DSCC) riferisce che tutti gli smartphone pieghevoli 2021 che utilizzano pannelli pieghevoli forniti da Samsung Display integreranno la tecnologia LTPO a 120Hz.

La notizia significa che il Pixel Fold di Google utilizzerà un display LTPO a 120Hz. Lo stesso si può dire per i prossimi Samsung Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3, oltre agli smartphone pieghevoli di Oppo, Vivo e Xiaomi.

Smartphone: in arrivo Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3

Per quelli di voi che non lo sanno, la tecnologia LTPO consente al display di regolare dinamicamente la frequenza di aggiornamento in base al contenuto. Se viene visualizzata un’immagine statica, scenderà a 10 Hz per risparmiare batteria e se si sta giocando a un gioco con aggiornamento elevato raggiungerà i 120 Hz.

Questi smartphone pieghevoli probabilmente utilizzeranno anche la tecnologia del vetro ultrasottile (UTG). Quest’ultimo è stato fornito esclusivamente a Samsung per la sua serie Galaxy Z fino ad ora, ma sarà reso disponibile ad altri entro la fine dell’anno. I Samsung Galaxy Z Fold 3 e Flip 3 saranno i primi ad arrivare sugli scaffali. Un annuncio ufficiale è previsto per l’11 agosto e dovrebbero includere tutte le ultime tecnologie, incluso lo Snapdragon 888 di Qualcomm, secondo recenti perdite.

Il Google Pixel Fold, d’altra parte, non è stato dettagliato molto ma dovrebbe arrivare ad ottobre insieme al tradizionale Pixel 6 e Pixel 6 Pro (XL). Come la serie Pixel 6, Pixel Fold potrebbe contenere un chipset Google personalizzato.