intesa-sanpaolo-phishing-attenzione-alla-nuova-email-truffa

È stato lanciato l’allarme phishing dalla Polizia di Stato per un’altra email truffa. Questa volta però il contenuto menziona una falsa collaborazione con la Polizia Postale. Ancora una volta ad essere presi di mira sono i clienti di Intesa Sanpaolo e il loro conto corrente. Non è nuova questa banca ad azioni di questo tipo. Ecco tutti i dettagli per riconoscere il raggiro che sta mietendo molte vittime.

 

Intesa Sanpaolo e la mail truffa che mente su una collaborazione con la Polizia

Vi avevamo già parlato qui su Tecnoandroid di una pesante truffa ai danni dei clienti della banca Intesa Sanpaolo attaccati da una email che vanta una collaborazione con la Polizia Postale per garantire maggiore sicurezza ai suoi clienti.

Ovviamente si tratta di un attacco phishing. In sostanza, dietro a questo messaggio non c’è Intesa Sanpaolo, bensì un gruppo di cybercriminali che voglio accedere al conto corrente dei poveri malcapitati che cadono nella trappola.

Ecco il testo integrale dell’allarme lanciato dalla Polizia di Stato sui suoi profili social: “Attenti alle truffe. È in corso un nuovo tentativo di phishing, condividetelo con i vostri amici. Sta circolando una falsa mail Intesa Sanpaolo dove i truffatori fanno leva su una finta collaborazione tra l’istituto di credito e la Polizia Postale. Non cliccate sul link. È uno stratagemma per rubare i vostri dati”.

 

Cosa fare per non cadere nella trappola

Meno male che in Italia abbiamo avvisi di questo tipo. Per non cadere vittima di queste truffe, siano esse legate ai clienti di Intesa Sanpaolo o di altre banche, occorre innanzitutto diffondere questi alert a più persone possibili. Potrebbe essere buono collegarsi al sito ufficiale della Polizia di Stato o iscriversi alle sue pagine social.

Ad esempio, cliccando su condividi nella bacheca di Facebook, oppure ritwitta sul proprio profilo Twitter, magari inviando il link dell’avviso della Polizia di Stato su WhatsApp a più amici possibili o almeno a quelli che sapete avere un conto corrente con Intesa Sanpaolo.

Insomma, diffondendo informazione e rimanendo aggiornati sulle nuove tipologie di truffe online, il rischio di cliccare su un link fraudolento si abbassa notevolmente. La consapevolezza e la conoscenza proteggono dai pericoli del web.

FONTEPolizia di Stato