blank

PayPal consentirà il trasferimento dei propri asset digitali, quindi di Bitcoin e altre criptovalute anche al di fuori dell’app, così da poterli custodire su wallet dedicati. Il vicepresidente della sezione di PayPal che si va ad occupare di cripto, Jose Fernandez da Ponte, ha annunciato la novità durante un evento organizzato da CoinDesk, una delle testate americane principali.

Da ormai qualche mese negli USA, dall’azienda si possono acquistare Bitcoin e diversi altri asset digitali per effettuare i pagamenti. Una novità che, insieme ad tante altre, ha fatto sì che i clienti si fidassero ancora di più dell’azienda fondata anche da Elon Musk, dopo che c’era stato un calo alla fine del 2021.

 

 

PayPal: la novità che tutti stavano aspettando, ma non senza qualche limitazione

Tuttavia, fino a questo momento, qualunque posizione in criptovalute all’interno di PayPal è limitata all’interno dell’account e dell’app. Un limite che è sicuramente accusato di più da chi è già attivo nell’ambiente da diverso tempo. Durante l’evento citato prima, Jose Fernandez da Ponte ha risposto in merito che “capiamo che queste monete siano più utili quando è possibile spostarle in giro e stiamo esplorando opzioni per permettere di mandarle da e verso gli account PayPal. Gli utenti vogliono portare le loro criptovalute all’interno di PayPal per usarle per fare acquisti e noi vogliamo dargli la possibilità di trasferire quelle ottenute dove preferiscono“.

Novità per il supporto di criptovalute da parte di PayPal in Europa non ce ne sono. Nonostante i recenti movimenti di prezzo non siano sempre stati al top, parliamo comunque di passi in avanti per quanto concerne il mercato delle criptovalute. Anche il fatto che PayPal sia migrato in Coinbase va verso una semplicità d’uso maggiore che attira inevitabilmente sempre più utenti.