Tesla, Model S Plaid, Model S Plaid+, Elon Musk

Nei giorni scorsi, Elon Musk aveva annunciato che le prime Model S Plaid erano pronte per la consegna. Per celebrare l’evento in un modo speciale, i futuri proprietari avrebbero potuto ritirare il proprio nuovo veicolo il 3 giugno durante un evento speciale. La consegna sarebbe avvenuta presso la fabbrica di Fremont in California.

Tuttavia, Elon Musk ha frenato gli entusiasmi degli utenti che non vedevano l’ora di ritirare la nuova vettura elettrica. Infatti, con un post pubblicato su Twitter, in fondatore di Tesla ha confermato lo slittamento delle consegne.

La nuova data è fissata per il 10 giugno, una settimana dopo la precedente scadenza. Elon Musk sottolinea che sono necessarie alcune modifiche che potranno essere risolte nel maggior tempo a disposizione.

 

Elon Musk rinvia il lancio delle Model S Plaid

Purtroppo non è chiaro quali siano le aree di intervento su cui sta lavorando Tesla. Possiamo ipotizzare che l’azienda stia ottimizzando il nuovo powertrain denominato “Palladium” che spingerà sia le Model S che le Model X.

Ricordiamo che l’allestimento Plaid di Model S garantirà prestazioni incredibili per una berlina. La vettura scatterà da 0 a 100 kh/h in meno di due secondi grazie ai tre motori elettrici in grado di sprigionare immediatamente la coppia disponibile.

Inoltre, l’azienda sta lavorando ad una nuova interfaccia utente per il sistema di infotainment di Model S e Model X. Infatti, la nuova generazione delle due vetture potrà contare su schermi dotati di differente form factor che quindi richiedono un lavoro di affinamento.

Non resta che attendere maggiori dettagli che certamente non tarderanno ad arrivare.