fungo-nero-epidemia-india

Attualmente, almeno a livello di nuovi contagi giornalieri così come nuovi morti, l’India è il paese che vera nella situazione più drammatica. Sono da poco stati superati i 300.000 morti a causa del Covid-19 e si tratta di un numero che è solo una frazione di quello reale. Mentre la popolazione e il sistema sanitario deve fare i conti con il coronavirus, ecco che una nuova epidemia sta iniziando a farsi sempre più spazio, quella del fungo nero.

Finora sono stati identificati 8.800 casi di mucormicosi, anche noto come fungo nero appunto. Sembra un numero basso, ma è un’infezione che normalmente si presenta in un numero molti più bassi, anche in India che di solito ha più casi del resto della media globale. Finora sono morte oltre 250 persone a causa di questo.

 

Fungo nero: i numeri aumentano

Come appena detto, normalmente l’India è un paese che deve fare i conti con più casi del normale di fungo nero. Si tratta di un’infezione che si diffonde molto facilmente nel momento in cui incontra un organismo con un sistema immunitario compromesso. Considerando che in questo momento una grossa fetta è stata indebolita dal contagio del coronavirus e dallo sviluppo del Covid-19, la via in tal senso è spianata.

In aggiunta, appunto perché il sistema sanitario è oberato nel dover fronteggiare i casi di contagio da coronavirus, molte delle persone guarite, ma colpite dal fungo nero sono lasciate a loro stesso. Questa infezione è in grado di attaccare gli occhi in modo aggressivo e se non guarita porta alla morte.