Alfa Romeo Giulia Carabinieri

In questa giornata è stato presentato il nuovo veicolo che verrà distribuito in 1770 esemplari al Nucleo Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri, ovvero l’Alfa Romeo Giulia. Quest’ultima verrà distribuita nella versione 2.0 Turbo da 200 CV AT8 e avrà, oltre al design, alcune caratteristiche specifiche.

 

Alfa Romeo Giulia: ecco le caratteristiche per il veicolo dell’Arma dei Carabinieri

Si è tenuta dunque una cerimonia di presentazione del nuovo veicolo che sarà distribuito in 1770 esemplari al Nucleo dell’Arma dei Carabinieri, durante il quale hanno partecipato Jean-Philippe Imparato, il CEO di Alfa Romeo, e Teo Luzi, il comandante generale dell’Arma. Come già accennato, Alfa Romeo Giulia dispone ovviamente di alcuni richiami cromatici riferiti all’Arma, come la presenza di due lampeggianti blu a Led con luci laterali, un faro orientabile di ultima generazione e dei LED blu all’esterno degli specchietti retrovisori. Le novità però non finiscono qui.

I nuovi veicoli possono infatti contare su alcune caratteristiche di rilievo e soprattutto utili durante le varie operazioni. Tra queste, ci sono ad esempio i cristalli laterali e il lunotto antisfondamento e il parabrezza blindato. Oltre a questo, troviamo inoltre le porte anteriori blindate e il serbatoio del carburante è stato protetto con alcune misure antiscoppio. Per quanto riguarda l’interno, abbiamo come novità una cella unipersonale dedicata al detenuto.

Lato prestazioni, infine, le nuove Alfa Romeo Giulia montano un motore 2.0 Turbo da 200 CV (147 kWh) AT8 che permette di passare da una velocità di 0 a 100 km in soli 6.6 secondi. Per quanto riguarda la velocità massima, il motore presente permette di raggiungere i 230 km/h.