blank

Postepay continua ad essere la carta di credito ricaricabile più apprezzata dagli italiani. La tessera prodotta da Poste Italiane viene utilizzata dal pubblico sia per effettuare acquisti nei negozi virtuali online sia per effettuare compere nei punti vendita fisici del territorio nazionale.

 

Postepay, sino a 35 euro in meno per la tassa di bollo

Le ragioni di una fortuna oramai continua per Postepay sono numerose. Una delle ragioni per il successo della carta ricaricabile è il costo. Il prezzo previsto da Poste Italiane per il rilascio della tessera è unico: solo 5 euro. 

Non sono previsti costi o canoni mensili per i possessori della carta Postepay standard, mentre è previsto un canone solo ed esclusivamente per i possessori della carta Evolution. In questo caso il prezzo mensile sarà pari ad un euro.

Con la carta Evolution gli utenti avranno a loro disposizione un codice IBAN che consente l’invio e la ricezione di credito, tra cui anche stipendio o pensione.

In aggiunta ai prezzi standard per la Postepay, possono esserci alcuni prelievi di denaro aggiuntivi. Uno di questi casi è quello rappresentato dall’imposta di bollo. Per i clienti di Poste Italiane, la fatturazione della tassa di bollo può portare ad un costo annuo di 34,20 euro. 

L’imposta di bollo, prevista per tutti gli istituti bancari, con Postepay ha una fatturazione mensile. I possessori di carta che a fine di ogni mese avranno sul loro conto un saldo o una giacenza media superiore a 5000 euro dovranno pagare un piccolo extra pari a 2,70 euro.