4GLe offerte nel mercato della telefonia sono oramai tante, in rapida diffusione e soprattutto low-cost. Di fatto, proprio l’anno scorso, la rete 4G LTE è riuscita a raggiungere un picco di connessioni simultanee molto alto, evento mai raggiunto prima.
Allo stato attuale, la rete 4G è il principale standard di rete, essendo che la nuovissima rete 5G si sta ancora diffondendo nei vari Stati. Ora che abbiamo ben presente quanto internet sia importante nelle nostre vite, abbiamo altrettanto presente anche che lo smartphone lo è. Infatti, su di esso sono contenuti la maggior parte dei nostri dati, spesso anche molto preziosi. Proprio a tal proposito, è importante sapere se la rete 4G è effettivamente sicura.

Falla nella rete 4G: ecco in che cosa consiste la problematica

Tramite un report denominato Alert Attack, pare che ci sia una falla nel sistema 4G a livello mondiale. Parrebbe, infatti, che la suddetta si sia diffusa largamente in tre protocolli che sono alla base della rete. I suddetti si vanno ad occupare principalmente di: connessione, disconnessione e scambio di informazioni sulla rete.

A causa di questo pericoloso bug, diversi malfattori possono sfruttare questa falla, andando a raccogliere dei dati che, invece, dovrebbero essere custoditi. Allo stato attuale, una soluzione vera e propria sembra non esserci, dato che gli attacchi sono essenzialmente di tipo DDoS, MTM e sniffing di rete. Dunque, l’unica soluzione plausibile sembra essere proprio quella di andarsi ad affidare definitivamente alla rete 5G, proprio quella che in quest’ultimo periodo è ampiamente discussa da innumerevoli utenti.