IPTV: nuova ondata di arresti e multe, la Guardia di Finanza agisce

Lo scossone dei diritti tv che ha coinvolto le principali piattaforma a pagamento attive in Italia avrà delle ripercussioni anche per il sistema IPTV. La prossima stagione calcistica sarà divisa tra Sky e DAZN, con la tv satellitare che si assicura le partite di Champions League e DAZN che trasmetterà tutta la Serie A. Già ora, per evitare il doppio abbonamento, gli utenti si interessano alla tecnologia dello streaming illegale.

 

IPTV ritorna popolarissimo con il doppio abbonamento Sky e DAZN

I “pezzotti” tornano quindi ad essere estremamente popolari nel nostro paese. Al tempo stesso però gli utenti stanno scoprendo anche una nuova tecnologia, quella dei canali VPN. Con questo sistema, molti appassionati di calcio sono in grado di accedere ai canali di Sky e DAZN senza un ticket regolare.

rischi per lo streaming illegali sono molteplici. Chi si affida all’IPTV in primo luogo può incorrere in una serie di truffe: non è raro infatti pagare ad un malintenzionato della rete, magari su WhatsApp o su Telegram, un ticket IPTV senza ricevere alcun servizio in cambio.

I clienti che scelgono l’IPTV devono inoltre mettere in preventivo anche eventuali sanzioni, con una multa da 30mila euro o anche con la reclusione sino a tre anni.

Il legame tra VPN e IPTV non è automatico. C’è da ricordare, di base, che la VPN non è una tecnologia illegale ed anzi può essere un strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.