DJI, Air 2S, Mavic Air 2, Mavic Air, drone

DJI ha sollevato ufficialmente il sipario sul nuovo Air 2S, il drone che si preannuncia come il successore di Mavic Air 2. La nuova generazione mantiene tutti gli aspetti positivi presenti sul modello precedente, ma migliora anche elementi importanti come le camere e il sistema di volo.

Partendo proprio dal comparto video, il DJI Air 2S equipaggia un sensore CMOS da 1 pollice, decisamente più grande del sensore da 0.5 pollici del Mavic Air 2. L’ottica può scattare fotografie a 20 megapixel e registrare video in 5.4K con pixel dalle dimensioni di 2.4μm.

Questa tecnologia era utilizzata da DJI solo sui modelli di fascia alta, ma ora è arrivata anche sui droni più leggeri. Inoltre, tra le feature fotografiche spiccano anche le modalità Timed Photo, AEB, Panorama e SmartPhoto.

DJI ha svelato il nuovo Air 2S

L’autonomia di DJI Air 2s è garantita da una batteria da 3500mAh che offre, secondo i dati della casa, fino a 31 minuti di volo. Inoltre, il drone può contare su quattro sensori per rilevare gli ostacoli nelle quattro direzioni. In questo modo, il drone aggirerà automaticamente i possibili impedimenti, evitando incidenti in volo.

I piloti potranno controllare il DJI Air 2S fino a 12km di distanza grazie al controller dotato di tecnologia di trasmissione OcuSync 3.0. Inoltre, il sistema rileverà automaticamente eventuali velivoli presenti nell’area per evitare problemi. Il produttore ha anche migliorato il sistema Return-To-Home (RTH) per facilitare la fase di rientro automatico.

DJI Air 2S è disponibile per l’acquisto sul sito ufficiale del produttore. La versione base è venduta a 999 euro mentre la Fly More Combo è disponibile a 1309 euro. Il vantaggio della Fly More Combo è quello di includere tutti gli accessori già presenti nella versione base più alcuni accessori aggiuntivi. Tra questi spiccano due ulteriori batterie, filtri ND, lo stand per ricaricare più batterie contemporaneamente e la borsa per il trasporto.