facebook-spese-protezione-mark-zuckerberg
Photo by Snowscat on Unsplash

Facebook è il social network più usato in tutto il mondo, ma questo non vuol dire che sia il più amato e anzi, è proprio il contrario. Entrambi questi aspetti rendono quindi il creatore del social network e il CEO dell’omonima compagnia un bersaglio per molti. In sostanza, Mark Zuckerberg va protetto ed è una missione parecchio dispendiosa.

Recentemente è stato rilasciato un rapporto che indica quanto Facebook ha speso per la protezione di Zuckerberg nel solo 2020, quindi un anno che per certi versi ha richiesto meno spese visto i minori spostamenti in giro per gli Stati Uniti, ma al tempo stesso ne ha richiesti di più a causa dei protocolli Covid-19. Si sta parlando di 23 milioni di dollari, ma non finisce qui.

A questa somma va aggiunto altro che non è stato direttamente sommato nel rapporto, ma che di fatto sono state confermate. 10 milioni di dollari sono stati destinati direttamente al personale dedicato alla sicurezza. L’aumento dei costi è anche aumentato inseguito alle elezioni statunitensi che hanno portate diverse persone a minacciare Facebook di ritorsioni violente.

 

Facebook: i costi per la protezione di Zuckerberg e della famiglia

I dati relativi alla protezione del fondatore di Facebook sono stati inviati all’agenzia nota come SEC la quale vigila sulle compagnie per controllare che tutto vada bene. Questa è la loro dichiarazione in merito alle spese in questione: “Il comitato di compensazione, nomina e governance ritiene che questi costi siano appropriati e necessari alla luce del panorama delle minacce e del fatto che il signor Zuckerberg ha chiesto di ricevere solo $1 in stipendio annuale e non riceve alcun pagamento di bonus, premi azionari o altri incentivi.”