apple-iphone-pieghevole-samsung

Sono ormai diversi i produttori che hanno presentato uno smartphone pieghevole. Samsung non è stata ufficialmente la prima compagnia a farlo, ma è effettivamente quella che ha rivoluzionato il mercato. Apple è in ritardo in tal senso, ma è pronta a battere l’eterna concorrente con una miglioria fondamentale per questo genere di dispositivi.

Apple ha presentato un brevetto pensato per rendere migliore i display, per renderli più affidabili nella piegatura, il punto più critico di questo genere di smartphone. Per farlo l’idea è di sfruttare uno strato aggiuntivo il cui scopo è riempire la comparsa di eventuale crepe, una matrice polimerica.

C’è solo un problema in questo brevetto. Da nessuna parte viene chiamato in causo un ipotetico iPhone pieghevole. Detto questo, sono ormai diversi i rapporti che parlano dell’arrivo di quest’ultimo anche se Apple potrebbe metterci un paio di anni.

 

Apple: un modo per autoriparare i display

Non è la prima che si parla di una tecnologia in grado di riparare eventuale crepe di uno smartphone. Tecnologie del genere sono state tirate in cause molte volte nel corso degli ultimi anni eppure a livello pratico non è mai stato visto niente. Detto questo se Apple riuscirà effettivamente a dare vita una cosa del genere potrebbe effettivamente migliorare la caratteristica principale degli smartphone pieghevoli.

Come tutto i dispositivi tecnologici, purtroppo, ognuno ha bene o male una data di scadenza. Quella degli smartphone pieghevole si basa sostanzialmente sul numero di aperture e chiusure. Applicando una matrice in grado di automaticamente riparare il display la longevità dello smartphone aumenterebbe di molto. Ora bisogna capire se Apple sarà in grado di attuare tutto questo.