RETE 4G: il bug complice degli hacker non ha pietà per nessuno, ecco di che si tratta

Da molti anni, la maggior parte della popolazione usufruisce della rete 4G per navigare in lungo e in largo su social, internet e app di messaggistica come Whatsapp. Ma in particolar modo la rete lo scorso anno ha raggiunto un picco di connessioni simultanee mai raggiunto prima di quel momento. Ciò fa pensare che in pochi sono a conoscenza della falla che tutt’oggi mette in grave pericolo coloro che la utilizzano.

Ancor prima che la rete di quinta generazione occupi il panorama della telefonia, è bene affrontare la preoccupante verità sulla rete 4G. Per saperne di più in merito a ciò, continuate a leggere.

Rete 4G: in cosa consiste la falla che sta preoccupando gli utenti

Solitamente, quando si parla di falla, ci si riferisce a quella profonda spaccatura con causa accidentale, che porta l’entrata e l’uscita di acqua. In tal caso però, la crepa in questione è rappresentata da un bug che permette l’uscita dei dati della preda.

Grazie al report di Alert Attack, è emersa una falla nel sistema 4G. Questa ha avuto modo di diffondersi grazie a connessione, disconnessione e scambio di informazioni. Dove c’è bug dunque, può esservi un malfattore pronto a sfruttare i dati che dovrebbero essere protetti. Purtroppo a tale situazione non vi è alcun rimedio anche a causa di attacchi di tipo DDoS, MTM e sniffing di rete. Ciononostante un modo abbastanza valido per salvarsi è quello di fare completamente affidamento alla rete 5G anche se, soprattutto nel 2020, non ha riscosso una buona nomina.