pericolo foto profilo WhatsApp

In quest’ultimo periodo WhatsApp è stata al centro di una considerevole bufera. Come ben noto, a partire dai primi giorni del nuovo anno la piattaforma di messaggistica istantanea ha chiesto ai suoi clienti europei di accettare le nuove regole per la privacy. Le regole introdotte dagli sviluppatori sono vincolati, pertanto coloro che non le dovessero accettare rischiano la chiusura dell’account.

 

WhatsApp, arriva la proroga per le nuove regole sulla privacy

In base alle nuove regole per la privacy degli utenti, WhatsApp si riserva di convivere alcuni contenuti con Facebook. In particolar modo, attraverso il servizio di messaggistica potrebbero essere condivisi informazioni che saranno utili per una rimodulazione personale delle pubblicità sul social network. 

Le nuove regole di WhatsApp solo in parte rappresentano una novità. Queste condizioni per la condivisione erano infatti già presenti sul servizio di messaggistica nei mesi precedenti. La differenza ora sta nell’obbligatorietà di condizioni che sino a poche settimane fa erano a discrezione di ogni singolo utente.

Le critiche da parte del pubblico certamente non sino mancate. La stragrande maggioranza degli utenti di WhatsApp non ha visto di buon grado il meccanismo di obbligatorietà previsto dagli sviluppatori. Molti, in completo dissenso, hanno scelto di abbandonare volontariamente la piattaforma di messaggistica per approdare su servizi rivali come Telegram e Signal.

Anche per queste ragioni, WhatsApp ha fatto un passo in avanti verso il pubblico, concedendo una sorta di proroga. Per accettare le nuove condizioni sulla privacy e sulla condivisione dei contenuti, gli utenti hanno tempo sino al 15 Maggio.