OnePlus, OnePlus 8T, DXoMark

Come sappiamo, OnePlus tende ad aggiornare i propri device rilasciando dopo qualche mese la versione “T”. Ecco quindi che OnePlus 8T si configura come il top di gamma dell’azienda in attesa dell’arrivo di OnePlus 9.

Il produttore ha cercato di migliorare il device sotto vari punti di vista. Tra questi spiccano l’hardware per quanto riguarda il display e anche le fotocamera posteriori. I ragazzi di DXoMark si sono concentrati principalmente sul comparto fotografico e hanno spremuto a fondo lo smartphone.

Ne emerge che le prestazioni fotografiche non sono eccezionali. OnePlus 8T ha totalizzato un punteggio medio di 111. Il valore tiene conto dei 115 punti per le foto, 102 punti per i video e 52 punti per lo zoom.

OnePlus 8T non brilla particolarmente per DXoMark

Il punteggio lo posiziona direttamente sotto Huawei Mate 20 Pro, uno smartphone lanciato nel 2018. Considerando che Huawei Mate 40 Pro+ è primo in classifica con 139 punti, il divario di 28 sembra enorme. Anche Samsung Galaxy S21 Ultra 5G si è classificato lontano dalle prime posizioni ma con un un punteggio di 121.

OnePlus 8T può vantare una fotocamera principale Sony IMX586 da 48 megapixel e apertura f/1.7. A supporto troviamo un sensore ultra-wide da 12MP, un sensore macro da 5MP e un sensore monocromatico da 2MP.

I ragazzi di DxOMark hanno rilevato che gli scatti sono generalmente buoni, ma solo se le condizioni ambientali sono adeguate. Le foto in notturna sono particolarmente problematiche e negli scatti manca l’esatta riproduzione dei colori soprattutto quando c’è poca luce.

Per quanto riguarda i video invece, la stabilizzazione ottica e il bilanciamento del bianco sono buoni, ma resta il problema delle performance con poca luce. Inoltre, l’autofocus non sempre risulta veloce, causando ritardi e di conseguenza peggiorando il tracciamento del soggetto.