blank

Xiaomi ha già presentato il suo nuovo Mi 11 e sembra che nei prossimi mesi la stessa gamma avrà delle novità più che interessanti. La cosa più importante, l’esistenza di una versione Ultra che arriverà con hardware estremamente completo e una fotocamera che, sebbene non sembri essere quella con il maggior numero di megapixel, insieme offriranno risultati molto buoni grazie ai suoi tre sensori da 50MP.

Oltre a quella novità, i cinesi stanno lavorando ad una versione Lite dello Xiaomi Mi 11 che sarà praticamente identica allo smartphone che abbiamo già tra noi, fatta eccezione per le cornici dello schermo, che non saranno arrotondate e saranno piatte, per offrire un aspetto meno premium. Comunque sia, di questo dispositivo un po’ più economico abbiamo appena appreso quale potrebbe essere il suo hardware definitivo (o parte di esso) e, soprattutto, la conferma del suo design e aspetto.

Un’ottima opzione nella fascia media

Questo futuro Xiaomi Mi 11 Lite sarà un cellulare con frontale tutto schermo e una fotocamera con effetto goccia d’acqua in alto a sinistra, come potete vedere da quelle foto appena trapelate. Avrà un pannello in linea con il modello normale, con circa 6.5 pollici e che, a quanto pare, installerà una versione di Android 11 con livello di personalizzazione MIUI 12.

Il processore non appare chiaramente, anche se la sua velocità di clock sarà 2,3 GHz (tutto indica che sarà uno Snapdragon 775G o qualsiasi altro nella stessa gamma), a cui arriveranno un totale di 6 GB di RAM, che non lo è male per un dispositivo destinato alle gamme più economiche sul mercato. Da parte sua, nella zona posteriore, si conferma quel (strano?) Modulo tripla fotocamera con flash LED chiaramente ispirato allo Xiaomi Mi 11.

Nonostante non ci siano molti dati, nelle stesse informazioni si evidenzia che il sensore principale della fotocamera potrebbe avere una risoluzione di 64MP, con un altro obiettivo appositamente progettato per uno zoom ottico fino a cinque volte, oltre a una batteria da 4.150 mAh.

Non sembra un gran che ma vedremo come si comporta l’installazione di Android quando si parla di autonomia di stampa al dispositivo. Al momento non ci sono più informazioni sulla data stimata di presentazione o vendita anche se le fonti responsabili di questo leak riescono a intuire che tutti questi eventi potrebbero avvenire a marzo. Vedremo.