voli-commerciali-unione-europea
Photo by William Hook on Unsplash

Il blocco della quasi totalità dei voli commerciali avvenuto durante questi mesi ha ovviamente causato un danno economico importantissimo. Un aspetto che invece ha beneficiato di questa situazione è il ridotto inquinamento. Gli aerei inquinano molto e la loro scarsa presenza nei cieli ha favorito l’abbassarsi di alcuni livelli di inquinamento.

Tutto questo potrebbe aver favorito una scelta che l’Unione Europea sta prevedendo di fare. L’Agenzia per la sicurezza aerea dell’UE sta pensando di creare etichette specifiche per i voli commerciali e il trasporto aereo. L’idea è di fornire informazioni importanti ai passeggeri come sta succedendo su alcuni percorsi ferroviari.

In sostanza, le nuove etichette fornirebbero ai passeggeri le informazioni riguardanti la quantità di carbonio emessa da quel volo. Oltre a in base alle tariffe e agli orari dei voli, si potrebbe finire per scegliere anche i voli meno inquinanti.

 

Voli commerciali e inquinamento

L’idea è di basarsi sulle etichette usate dai treni ad alta velocità e l’agenzia prevede di dividere i voli in tre classi diverse che prenderanno in considerazione le tratte regionali, i modelli più grossi dotati delle corsie centrali e tecnologie future. Ad aiutare a determinare ci saranno i dati relativi all’uso di eventuali biocarburanti, i livello di riciclo, i rifiuti prodotti e il sistema legato alle compensazioni di carbonio.

Un piano ambizioso in cui ovviamente il normale cittadino farà la sua parte sperando di spingere a sua volta le compagnie dei voli a migliorare per inquinare di meno. Il tutto rientra nel progetto dell’Unione Europea di diminuire le emissioni e i tassi di inquinamento.