huawei-google-servizio-importante-smartphone-android-harmony-os

Google bloccherà la possibilità di utilizzare un altro dei suoi servizi su smartphone che non hanno potuto ottenere la licenza di Google Mobile Services (GMS). Tra questi smartphone, i più importanti sono, ovviamente, i modelli Huawei e Honor rilasciati dalla fine del 2019.

Una prova piuttosto significativa della rimozione da tali smartphone della chat video di Google, Duo, é stata trovata nel codice dell’ultimo aggiornamento dell’applicazione Google Duo.Al momento Google Duo può essere tranquillamente utilizzato su smartphone senza certificazione GMS, inclusi Huawei e Honor. Tuttavia, Google chiuderà questa scappatoia in primavera.

Huawei prepara il terreno per HarmonyOS

Pochi giorni prima si è anche saputo che Google Messages smetterà di funzionare su smartphone Android “non certificati” dal 31 marzo 2021, compresi gli smartphone Huawei e Honor. All’inizio, nel codice di Google Duo esiste una formulazione vaga: il servizio smetterà di funzionare su dispositivi “non supportati”.

Tuttavia, gli appassionati della comunità di sviluppatori mobili XDA Developers non si sono fermati su questo e hanno trovato informazioni più accurate nel codice. Stiamo parlando di dispositivi “compatibili” con GMS, in altre parole, con licenza Google. La data di cessazione completa del lavoro è la stessa: 31 marzo. Gli utenti avranno 14 giorni per scaricare i propri dati.

Wang Chenglu, Presidente della Divisione Consumer Software di Huawei, ha deciso di chiarire finalmente le principali differenze tra HarmonyOS, iOS e Android. HarmonyOS (HongmengOS in Cina) per smartphone è per molti un’alternativa ad Android. In precedenza, sul Web si vociferava che la prima versione di HarmonyOS 2.0 per smartphone sarà basata su Android.

Il sistema operativo di Huawei HongmengOS per la Cina e HarmonyOS per il resto del mondo non è una copia di Android o iOS. Quindi, uno dei top manager di Huawei, Wang Chenglu, presidente della divisione software consumer di Huawei, ne ha parlato in un discorso ai giornalisti. L’azienda ha fissato un obiettivo di 200 milioni di dispositivi basati su HarmonyOS nel 2021 e spera in risultati molto maggiori: 300-400 milioni.