Huawei, HiSilicon, Kirin, TSMC, USA, Ban

Nel corso dei prossimi mesi Huawei cercherà di stupire tutti. Il brand cinese è impegnato nello sviluppo di vari settori legati al mondo mobile che si preannunciano rivoluzionari. In particolare stanno arrivando notizie riguardanti due aree di particolare interesse.

La prima è quella dei SoC con la notizia che Huawei sta lavorando al nuovo Kirin 9010 che sarà realizzato con processo produttiva a 3nm. La seconda invece riguarda la tecnologia di ricarica rapida destinata a diventare sempre più veloce ed efficiente.

Nel corso dello scorso anno abbiamo assistito al lancio di caricabatterie in grado di raggiungere e superare i 100W. Questo 2021 permetterà all’asticella delle prestazioni di alzarsi ulteriormente. Secondo le indiscrezioni, proprio Huawei sta lavorando per raggiungere i 135W.

Huawei ha sviluppato una tecnologia di ricarica rapida senza paragoni

Il caricabatterie di nuova concezione ha ottenuto la certificazione dell’Agenzia 3C in Cina. Questo passaggio è fondamentale per poter utilizzare nuovi device e accessori sul territorio nazionale. Il numero di serie che contraddistingue il dispositivo è HW-200675CP0. I range di ricarica supportati sono da 5V a 3A e da 20V a 6.75A che corrisponde all’output massimo di 135W.

Il salto tecnologico sembra estremamente ampio rispetto alla generazione precedente. Infatti, al momento, la tecnologia SuperCharge di Huawei offre un output di 66W. Grazie a questa nuova soluzione il brand cinese potrebbe vantarsi di avere la tecnologia di ricarica più veloce sul mercato.

Purtroppo non è chiaro quando Huawei farà debuttare la nuova ricarica rapida. Possiamo ipotizzare che potrebbe essere presente sul prossimo flagship dell’azienda. Non resta che attendere maggiori dettagli sulla famiglia P50 che dovrebbe arrivare verso marzo.