Huawei, drone, brevetto, Intelligenza Artificiale, smart, smartphone

Huawei è un gigante tecnologico che opera in diversi settori. È principalmente conosciuta per i suoi device smart ma opera anche nelle telecomunicazioni e in maniera sempre crescente nell’automotive.

In queste ore è emersa una indiscrezione che vede l’azienda cinese anche nel mondo dei droni. Infatti, Huawei ha depositato un brevetto per un dispositivo che rientra nella categoria UAV (Unmanned Aerial Vehicle), più semplicemente conosciuta come droni. Il brevetto è stato depositato addirittura nel giugno del 2018 ma solo questo mese è stato pubblicato.

Il numero di pratica è CN110737212B e riguarda in particolare il sistema di controllo degli UAV. All’interno della descrizione allegata sono presenti tutte le specifiche necessarie per controllare il drone in maniera tradizionale. Tuttavia, è presente anche l’integrazione di un chip dedicato all’Intelligenza Artificiale.

Huawei potrebbe star lavorando per mettere a punto il proprio drone

Il sistema di IA permette di ricevere e processare tutti i dati e gli input ricevuti. In questo modo si può ottimizzare la fase di volo sia per migliorare la precisione dei comandi, sia per adattare la risposta alle condizioni ambientali. Infatti le informazioni devono passare attraverso vari moduli tutti controllati dal chip di Intelligenza Artificiale.

Questo non è il primo brevetto depositato da Huawei e dedicato ai droni. Infatti nelle scorse settimane è emerso un altro documento relativo alla sicurezza degli UAV. L’obiettivo è quello di migliorare la gestione delle autorizzazioni per prevenire eventuali hack dei droni.

Attraverso un sistema di analisi integrato, le informazioni relative al drone tra cui l’identificativo vengono monitorate durante tutto il proprio ciclo di vita. In questo modo è possibile garantire l’integrità del dispositivo. La sempre maggiore attenzione di Huawei a questo settore lascia intendere che presto potrebbe arrivare un drone realizzato dal produttore.