Xiaomi, Mi 11, Mi 11 Pro, Qualcomm, Snapdragon 888

Dopo tanta attesa e tante indiscrezioni, Xiaomi ha finalmente sollevato il sipario su Mi 11. Il device si configura come il nuovo top di gamma dell’azienda grazie alla dotazione hardware di tutto rilievo.

Xiaomi Mi 11 è un device senza compromessi, pensato per esprimere le massime prestazioni in ogni condizione di utilizzo. Oltre ad essere il primo device a poter equipaggiare il SoC Qualcomm Snapdragon 888, l’azienda cinese voleva raggiungere un ulteriore primato.

Come si può leggere nel Tweet del noto leaker Ice Universe, Xiaomi Mi 11 possiede una funzione magica. Infatti è il primo device al mondo che può misurare il battito cardiaco semplicemente toccando il display. I sensori integrati sotto il display riusciranno ad offrire un risultato attendibile, a dimostrazione di quanto questa tecnologia sia evoluta.

Xiaomi Mi 11 può misurare il battito cardiaco attraverso il sensore di impronte

Ricordiamo che Xiaomi Mi 11 è caratterizzato da un display tra i migliori nella sua categoria. Il pannello AMOLED è da 6.81 pollici ed è curvato su tutti e quattro i lati. La luminosità massima può arrivare a 1500 nits, un valore estremamente interessante.

Come ampiamente anticipato, il SoC è il potentissimo Qualcomm Snapdragon 888 con GPU Adreno 660 e modem Snapdragon X60. Sono disponibili i tagli di memoria RAM da 8 e 12GB così come due varianti di memoria interna UFS 3.1 da 128 e 256GB.

La fotocamera principale è da 108 MP a cui si affianca una ultrawide da 13MP e un sensore telemacro da 5MP. La fotocamera anteriore invece è da 20 megapixel inserita all’interno di un notch tondo.

Il comparto audio vanta un doppio speaker realizzato in collaborazione con Harman Kardon. La batteria è da 4.600 mAh che può ricaricarsi a 55W via cavo e a 50W wireless. Il sistema operativo è la MIUI 12 basata su Android 10.