tasse Patrimoniale

L’emergenza coronavirus ha certamente stravolto in modo profondo e forse anche indelebile la vita di ognuno di noi, il virus è riuscito a variare completamente la routine giornaliera della popolazione colpendo lo Stato su più fronti, soprattutto dal punto di vista sanitario ma anche economico, infatti la crisi economica seguita dal blocco del lavoro è stata imponente e difficilmente arginabile.

Ovviamente in questo contesto il Governo ha cercato di accontentare tutti, dando al popolo un po’ di respiro dal punto di vista fiscale, proprio al riguardo infatti , a gran voce è stato urlato il consiglio di un condono fiscale, promosso sia dal Governo, sia dal popolo e perfino dell’Agenzia delle entrate, ebbene questo condono è finalmente realtà, scopriamo insieme allora i debiti e le cartelle che sono state cancellate.

Il condono cancella i debiti ma non tutti

Il maxi condono fiscale che è stato bandito dal Governo e reso ufficialmente realtà, andrà a cancellare numerosi debiti, dalle multe alle cartelle esattoriali ma non tutti, infatti verranno cancellati i debiti presi nel range di tempo che va dall’anno 2000 all’anno 2010 e che non superino i €1000.

Si tratta dunque di un ottima notizia, ovvio il popolo non può certamente cantare vittoria a squarciagola visto che, il limite imposto alla cancellazione ridurrà enormemente il numero di debiti estinti, si tratta però comunque di una boccata d’aria fresca offerta ad un popolo certamente stremato dal contesto pandemico e che non vede l’ora che questa emergenza passi una volta per tutte, restiamo tutti in attesa del vaccino per il popolo.