Sky batte DAZN e Mediaset: nuovo abbonamento a 24 euro con un regalo a sorpresa

Se questa stagione ha evidenziato palinsesti quasi invariati di Sky rispetto alla scorsa annata, nel 2021 arriverà una novità che potrebbe scontentare una parte degli abbonati. In attesa di scoprire il prossimo esito per l’assegnazione dei diritti della Serie A nel triennio 2021-2024, già sono stati assegnati i diritti tv per la Champions League sempre nel già citato triennio. Per Sky, il cambiamento può essere definito radicale.

 

Sky perde l’esclusiva della Champions: ecco il nuovo palinsesto

La pay tv anche nei prossimi tre anni continuerà a trasmettere i match di Champions League, ma difatti perde l’esclusiva per la trasmissione di tutta la competizione. Sky, infatti, dai bandi previsti dalla UEFA si è aggiudicato il solo pacchetto per l’esclusiva di 104 partite del torneo. Queste 104 partite però non contemplano le fasi finali della competizione (semifinali e finale) né una partita a turno (dai gironi ai quarti di finale) in onda il martedì ed il mercoledì.

La grande novità nell’assegnazione dei diritti per la Champions League è rappresentata da Amazon. Il colosso statunitense con la sua piattaforma Prime Video ha acquisito l’esclusiva dei 16 migliori incontri che andranno in onda al mercoledì sera, dai gironi sino alla semifinale. A completare il quadro è Mediaset, che trasmetterà le migliori partite del martedì sera ed anche la finale.

Il ridimensionamento per Sky è quindi visibile. Anche se la pay tv ha battuto l’attuale rivale DAZN, la mancata esclusiva potrebbe portare a qualche problema in termini di nuovi abbonamenti. Non tutto comunque è scritto, dato che nelle prossime settimane la stessa Sky potrebbe aprire delle trattative con Amazon e Mediaset per condividere le rispettive esclusive sulla Champions League.