blank

Su WhatsApp è arrivata una funzionalità da tempo attesa, un qualcosa che servizi come Telegram e Messenger hanno implementato già da tempo. Parliamo dei messaggi temporanei, ma questi funzionano in modo piuttosto diverso rispetto ai messaggi che si auto-distruggono di Telegram e Messenger.

I messaggi effimeri di WhatsApp, infatti, si cancelleranno automaticamente dopo sette giorni e non è prevista la possibilità di impostare un timer di autodistruzione diverso. Una volta attivata l’opzione dei messaggi effimeri, sarà possibile inviare messaggi di questo tipo sia in una chat individuale che in una chat di gruppo, ma con una differenza.

All’interno della chat individuale, infatti, entrambi i contatti possono attivare o disattivare i messaggi effimeri. All’interno di una chat di gruppo, invece, solo gli amministratori potranno stabilire se attivarli o disattivarli. La funzione presenta inoltre ancora dei limiti importanti che potrebbero far storcere un po’ il naso e indurre gli utenti a non inviare affatto messaggi effimeri.

WhatsApp: arrivano i messaggi effimeri, vale davvero la pena inviarli?

Anzitutto, se un contatto non apre WhatsApp per sette giorni, il messaggio sparirà dalla Chat ma potrebbe ancora essere visibile nelle notifiche. In secondo luogo, se qualcuno risponde ad un messaggio effimero citandolo, il testo citato – e dunque del messaggio effimero – rimarrà visibile nella chat anche dopo i sette giorni. Inoltre, e ancora più importante, i messaggi effimeri inviati in una chat in cui questa opzione è disattivata saranno comunque sempre visibili, e se si esegue il backup di WhatsApp prima della scadenza dei sette giorni, il messaggio effimero verrà incluso nel backup.

Infine, gli utenti potranno comunque effettuare uno screenshot di un messaggio effimero o salvarne il contenuto prima che questo non sia più visibile.