Sony, PlayStation 5, DualSense, PlayStation 4, Android, Windows, Controller

Insieme alle nuove PlayStation 5, Sony ha annunciato anche l’arrivo del DualSense. Il nuovo contoller delle console sarà totalmente rinnovato sia nell’estetica che nelle funzionalità. Grazie a diverse ottimizzazioni e migliorie, il controller è in grado di rendere l’esperienza di gioco ancora più immersiva.

Considerando tutti questi cambiamenti, è comprensibile che l’azienda nipponica voglia mantenere il DualSense una esclusiva di PlayStation 5 nell’ambito console. Per questo motivo il joystick non sarà compatibile con PlayStation 4 e si potrà utilizzare solo con la console next-gen.

Tuttavia, secondo le nuove indiscrezioni, sembra che Sony sia incorsa in una situazione piuttosto insensata. I primi utenti che hanno ricevuto la console per le recensioni e le anteprime hanno segnalato una curiosità insolita.

Il DualSense funziona senza problemi quando connesso ad altri device. In particolare, gli utenti hanno scoperto che il controller si può collegare a device Android e Windows. Il funzionamento su questi device è stato dimostrato dallo YouTuber Austin Evans.

Sony rende compatibile il nuovo controller con Windows e Android

Nel suo video infatti è possibile vedere che sia su un Surface Laptop Go che su Pixel 5 il DualSense permette la navigazione e soprattutto permette di giocare tranquillamente. Provando a connettere il device ad una Xbox Series X invece non si ottiene nessun effetto. Però se su Android si utilizza il servizio Xbox Game Streaming, si può giocare senza problemi.

Il problema però è che si collega il controller ad una PlayStation 4 non si ottiene nessuna risposta, anche se il device risulta correttamente collegato. Al momento non è chiaro se Sony abiliterà il supporto del DualSense su PS4 in futuro con un update.