Asteroide: nuovo ALLARME, un altro meteorite minaccerà la Terra a breve

Se pensavate di poter stare tranquilli e adagiarvi così sugli allori, beh, vi sbagliavate. Il 2020 non ha ancora terminato la sua performance, anzi, stavolta ha intenzione di stupirci con effetti speciali. Dopo il Covid-19, la vespa killer, le zanzare del Nilo, i frequenti incendi in Australia e nel mondo, i terremoti e i crolli di ponti, l’incubo continua. La nuova minaccia stavolta proviene dal cielo. No, non ci riferiamo alle divinità, ma ad un vero e proprio asteroide intenzionato a colpire la Terra entro la fine dell’anno.

 

Asteroide: il 2020 ci regalerà un finale col botto

Il corpo celeste in questione si presenterà all’uomo il 2 novembre: si tratta di 2018VP1, un asteroide della dimensione di circa 2 metri che potrebbe entrare nell’atmosfera terrestre. FORTUNATAMENTE le notizie a riguardo non sono negative. La NASA difatti ha spiegato che si disintegrerà quasi completamente.

La scoperta è stata effettuata dal Palomar Observatory in California nel 2018: trattasi di un oggetto noto agli scienziati come uno degli asteroidi che ha la maggiore possibilità di entrare in collisione con il nostro pianeta. La NASA dichiara una probabilità dello 0,41% che possa interessarci, dunque molto bassa. Questo ci consola, considerando che la meteora che esplose nel 2013 nei cieli di Celyabinsk, nel cuore della Siberia, aveva un diametro di 15 metri e una massa di oltre 1000 tonnellate. La sua deflagrazione atmosferica distrusse migliaia di finestre, ferì moltissime persone ma non causò alcuna vittima.

Risulta molto più complicato scoprire i corpi celesti meno conosciuti, specialmente più piccoli, in quanto difficilmente osservabili nei telescopi, ma possono comunque coinvolgere l’atmosfera.

Un anno col botto insomma. Sinceramente, noi esseri viventi lo preferivamo senza fuochi d’artificio.