Patrimoniale

Secondo alcune considerazioni fatte dal Partito Democratico, l’emergenza sanitaria avrebbe portato la situazione economica attuale del paese a deteriorarsi sempre di più, per questo sarebbe bene applicare una nuova tassa patrimoniale. Infatti, la situazione prima del Coronavirus risultava già altamente problematica e questa nuova idea potrebbe essere, secondo loro, la soluzione definitiva al problema.

Gli italiani, presa visione di questa eventualità, sarebbero pronti a spostare i propri averi dalle loro banche. In questo modo andrebbero ad evitare quella che da tutti viene considerata un’ “imposta sul reddito personale“. Ci sono persone che saranno maggiormente colpite da questa tassa, scopriamo di seguito chi sono.

 

Patrimoniale: la tassa spaventa gli italiani, ma sembra che abbiano trovato una soluzione

I risparmiatori del nostro paese potrebbero ricevere una vera e propria batosta, in quanto lo Stato andrebbe a risanare il debito pubblico con i loro risparmi. Lo scopo principale di questa mossa è quello di andare a ristabilire i conti con il ceto medio-basso tramite dei prelievi forzosi dai conti correnti.

I conti che verrebbero maggiormente presi di mira sono quelli di persone che hanno un reddito che va al di sopra degli 80.000 euro. In questo modo lo Stato potrebbe andare a raccogliere fino a 1,3 miliardi di euro. Nel contributo, anche detto “solidale“, rientrerebbero anche i beni immobili, come case, terreni e proprietà di vario generi. Polizze vita e cassette di sicurezza non verranno assolutamente toccati.

Come accennato prima, gli italiani avrebbero trovato una soluzione, ossia spostare i propri soldi in paesi esteri dove c’è il cosiddetto “paradiso fiscale“. Apparentemente sembra una scelta giusta, ma comunque non è ancora sicuro se la tassa verrà applicata o meno. Seguite in nostro sito per ulteriori aggiornamenti in merito.