Huawei, HarmonyOS 2.0, HarmonyOS, EMUI 11, update

La situazione del BAN imposto dagli Stati Uniti a Huawei sta portando il colosso cinese verso nuove strade. Una di queste è certamente l’indipendenza software che ha mosso i primi passi con il lancio del proprio sistema operativo chiamato HarmonyOS (in Cina HongMeng OS).

Secondo un nuovo report stilato da “Science and Technology Innovation Express News” il primo major update per l’OS è in arrivo. Huawei potrebbe presentare la seconda versione di HarmonyOS già quest’anno. Il debutto di HarmonyOS 2.0 potrebbe avvenire a settembre, magari proprio durante la presentazione della famiglia Mate 40 e della nuova interfaccia EMUI 11.

Durante il lancio della prima generazione di HarmonyOS, Huawei ha sottolineato più volte l’obiettivo di creare un unico ecosistema per i propri device. La prima versione dell’OS tuttavia copriva solo pochi dispositivi, ma la seconda rappresenterà un importante balzo in avanti. Secondo le indiscrezioni, HarmonyOS 2.0 è pensato per poter girare anche sui computer, sugli smartwatch e perfino sui sistemi di infotainment delle autovetture

HarmonyOS 2.0 rappresenterà una svolta per Huawei

Il salto generazionale è assolutamente in linea con la roadmap stilata da Huawei e di conseguenza con il futuro del brand. Infatti, il colosso cinese sta lavorando ad un processore proprietario chiamato HiSilicon Kunpeng, pensato per poter operare nel settore PC. Ne consegue che i prossimi PC dell’azienda combineranno certamente i nuovi processori e il nuovo OS.

Inoltre, Huawei sta facendo lavorare molto l’Ufficio Brevetti depositando tanti marchi registrati legati a HarmonyOS. Si tratta di nomi legati alle funzioni di connessione e condivisione tra device operanti nello stesso ecosistema. Resta da capire effettivamente quali device saranno i primi a poter beneficiare dell’aggiornamento a HarmonyOS 2.0 e quando arriveranno i primi smartphone con tale OS.