sospensione mutui

Ottenere in maniera del tutto gratuita ben due anni di contributi per la pensione INPS è possibile e non si tratta di una Fake News. Non c’è notizia migliore, infatti, per tutti i contribuenti che si avvicinano all’assegno pensionistico e non desiderano altro che smettere di lavorare. Si tratta quindi di un vero e proprio esonero che gli Italiani possono richiedere a seguito di nuove disposizioni da parte dell’INPS.

Con la nuova Legge di Bilancio 2020, infatti, è stato stabilito che, per alcune categorie di lavoratori, è possibile ottenere un esonero di ben 24 mesi dal versamento dei contributi. Scopriamo quindi di seguito come richiedere questi due anni di contributi gratuiti.

Ecco come ottenere gratuitamente due anni di contributi per la pensione INPS

L’esonero di 24 mesi dal versamento dei contributi, quindi, può essere richiesto esclusivamente dai lavoratori appartenenti al settore agricolo. L’obiettivo del progetto, infatti, è quello di rilanciare lo sviluppo di questo settore che, negli ultimi anni, ha attraversato un vertiginoso calo.

All’interno della circolare Inps n. 72 pubblicata lo scorso 9 giugno 2020, infatti, è possibile leggere quanto segue: “l’incentivo prevede l’esonero dal versamento del 100% della contribuzione dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, per un periodo massimo di 24 mesi”.

Per ottenere l’esonero, quindi, il beneficiario dovrà inoltrare all’INPS, per via telematica, la richiesta ufficiale. Bisognerà quindi accedere al sito dell’INPS e recarsi nella sezione “Comunicazione bidirezionale” e selezionare la voce “Invio Comunicazione”. A questo punto sarà possibile compilare direttamente online il modulo con la dicitura “Esonero contributivo nuovi CD e IAP anno 2020 (CD/IAP2020)”.

Alessandro Caperchio
Alessandro Caperchio è un laureando in informatica e iscritto all'università Federico II di Napoli. Appassionato fin da giovane del mondo della tecnologia, durante la sua adolescenza dedica tempo e interesse nell'apprendere diversi linguaggi di programmazione e lingue diverse. Oggi, grazie alla sua esperienza acquisita presso la Apple Developer Academy, Alessandro è un ragazzo che ama il mondo delle mobile App.