Samsung, Drone, IA, 5G, AI

La rivoluzione tecnologica del 5G secondo Samsung è in continua evoluzione. Il colosso Coreano infatti oltre a sviluppare il nuovo network sta anche pensando a come migliorare l’intensità e la qualità del segnale.

Questo processo richiede una messa a punto particolare e, per trovarla, Samsung sta utilizzando diverse soluzioni pensate per lavorare insieme. I tecnici dell’azienda si avvalgono dell’utilizzo di droni appositamente equipaggiati da far volare nelle vicinanze delle antenne 5G.

I droni controllati da remoto possono scattare foto e registrare video dell’antenna e dell’intera struttura. Questi dati vengono poi inviati ad un Server Cloud basato sull’Intelligenza Artificiale per l’elaborazione. In questo modo è possibile stimare l’intensità del segnale emesso.

Samsung vuole sfruttare i droni e l’IA per mettere a punto il 5G

Al termine delle analisi, l‘IA restituisce il risultato con le modifiche da apportare. In questo modo è possibile determinare se l’installazione è stata eseguita nel modo corretto. In caso contrario, un operatore potrà salire fisicamente sull’antenna per variare l’assetto della stessa. Inoltre, le modiche potranno essere fatte per migliorare la qualità e la portata del segnale.

Il progetto di Samsung che coinvolge il 5G, droni e IA a breve avrà vita con i test sul campo presso la sede centrale di Suwon. Se i risultati dovessero raggiungere gli obiettivi prefissati, la procedura sarà utilizzata anche in altri siti. I vantaggi sono tanti, tra cui spicca prima di tutto la sicurezza dei lavoratori ma si possono trascurare le performance della rete 5G.

Per maggiori dettagli sulle procedure messe a punto da Samsung, è possibile vedere il video esplicativo che mostra i droni in azione e l’efficacia dell’IA nel determinare le correzioni.