blank

Qualche giorno fa, Google ha cominciato a distribuire per alcuni smartphone compatibili la prima versione Beta di Android 11. Le novità sono davvero molte, ed in questo articolo, noi di TecnoAndroid vorremmo parlarvi di quelle che – a nostro avviso – sono risultate più interessanti.

Android 11, le funzionalità più interessanti in arrivo sugli smartphone

Anzitutto, per quanto riguarda la ricezione delle notifiche, il nuovo sistema operativo distinguerà le notifiche relative alle Chat e messaggi da altre di vario genere, raggruppando le prime nella nuova area Conversazioni. Le Chat potranno essere gestite sotto forma di bolle, come quelle di Facebook Messenger, per intenderci, e sarà anche possibile impostare delle determinate opzioni per ciascuna applicazione di messaggistica, anziché applicare queste modifiche a tutti i servizi di Chat.

Android 11 offre anche la possibilità di gestire e controllare la riproduzione multimediale dall’area delle impostazioni rapide. Sarà possibile, dunque, mettere in pausa o riprendere la riproduzione musicale o passare al brano successivo direttamente dal menù a tendina delle impostazioni rapide.

Molte novità riguardano la gestione della Privacy. Anzitutto, se non si utilizza un’app per un bel po’ di tempo, allora questa perderà tutte le autorizzazioni concesse. Quando si tornerà ad utilizzare l’applicazione, verrà nuovamente chiesto di concedere le autorizzazioni necessarie per il funzionamento. Oltre ciò, Android 11 offre una nuova opzione per concedere autorizzazioni temporanee, aggiungendo la voce “Solo questa volta“, e blocca l’accesso alla posizione in background. Infine, se un’app richiede un’autorizzazione due volte e l’utente nega tale autorizzazione entrambe le volte, l’app non richiederà più l’autorizzazione.

Oltre ciò, arrivano delle nuove forme icona, come quelle floreali, e l’orologio dell’always-on display potrà essere personalizzato in vario modo. In generale, sono state applicate delle modifiche all’interfaccia utente di Android 11, con un design rivisitato.