telefoni collezioneEsiste una netta distinzione tra telefoni e smartphone. Non è soltanto una questione di touchscreen. Il fatto che i display tattili siano giunti sul mercato in concomitanza dei telefoni intelligenti è stata soltanto una scelta tecnica per agevolare l’esperienza utente. Questo proprio perché si parla di telefoni intelligenti piuttosto che di cellulari il cui unico scopo è quello di offrire un sistema mobile di comunicazione per chiamate ed SMS.

Benché siano decisamente in pochi a girare per strada con un vecchio dispositivo o un semplice cellulare esiste un mercato segreto in cui i gadget del passato acquistano grande valore. Si entra nel contesto del collezionismo, dove la divergenza tecnica tra vecchio e nuovo perde di significato. Ecco quali sono i modelli più ricercati che fanno la fortuna sia di chi vende che di chi acquista.

 

Telefoni difficili da trovare ma di grande valore, cerca nel tuo cassettino

Cifre da vero top di gamma quelle che si possono ottenere con la vendita di vecchi telefoni usati. L’importante è aver avuto cura di conservarla con dovizia. Tanto più nuovi appaiono e tanto più valgono. Ancora meglio se funzionano e se dispongono delle loro batterie originali. Certo non è semplice, visto che alcuni modelli risalgono addirittura alla fine degli anni 80. Questi sono quelli da cercare.

Mobira SenatorMotorola DynaTac 8000x. Sono tra i preferiti dagli appassionati del vintage in quanto segnano il confine generazionale di due diverse epoche storiche. Il primo modello segnalato rappresenta un tentativo fallito di concepire un dispositivo mobile. Con 3 Kg di peso non si poteva certo parlare di telefonino. Il secondo, invece, riduce l’ingombro ed il peso confermandosi come il primo telefono della storia da portare in giro. In entrambi i casi il loro valore di scambio resta sui 1000 euro. Ma visto che il gioiellino Nokia è stato realizzato in soli 300.000 unità è possibile tirare su con il prezzo arrivando a cifre record.

Più attuale iPhone 2G che ha alle spalle un decennio di onorata carriera. Ormai inutilizzabile per gli standard attuali ma particolarmente ricercato in quanto icona di una società ai massimi livelli di innovazione. Accertati di averlo trattato con i guanti bianchi e valuta di rivenderlo a partire da 1000 euro.

Più commerciali ed onnipresenti nelle nostre mani sono stati Ericsson T28 Nokia 3310. Due volti iconici della storia della telefonia. Non valgono un patrimonio come i precedenti ma è facile trovarne in quantità nel nostro armadietto dei ricordi. Appena 100 euro a pezzo ma la quantità gioca un ruolo discriminante. Giocatela bene all’asta e potresti guadagnarci una fortuna.