Il social network Facebook ha recentemente rilasciato in Beta una nuova applicazione chiamata Collab che, almeno in parte, prende spunto proprio dal social network cinese TikTok, molto in voga da qualche mese a questa parte.

Al momento Collab funziona solo su invito, ed è stato progettato solo per iOS. Ma i ben informati giurano che questa piattaforma è destinata a fare strada. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Facebook lancia la Beta di Collab, un’applicazione che farà concorrenza a TikTok

Nel marzo del lontano 2013 Zuckerberg offrì a Evan Spiegel, proprietario di Snapchat una cifra di circa 10 miliardi di dollari in cambio della piattaforma. Il giovane Evan però ha declinato l’offerta. Il suo Snapchat viaggia veloce e decide di correre da solo. E allora cosa succede? Succede che Zuckerberg decide di investire parte di quei famosi 10 miliardi in ricerca e sviluppo, per copiare in modo quasi spudorato i servizi di Snapchat, per proporli sulle sue piattaforme, in particolare su Instagram dove vanno a gonfie vele le IG Stories, con tassi di crescita enormi.

Come Snapchat qualche anno fa, ora è TikTok l’applicazione del momento e per Facebook, padrone indiscusso, potrebbe essere un competitor da tenere sotto controllo. Questa volta però per Mark Zuckerberg c’è poco se non nessun margine di trattativa. Collab per il momento, è un progetto abbastanza celato, anche se le sue caratteristiche sono abbastanza definiti.

L’idea di fondo è quella di far collaborare i musicisti a distanza (esperimento più volte visto durante questo lockdown). Con Collab, tre tracce audio differenti – registrate a distanza – possono essere mixate per creare un video musicale. Gli stessi video creati dagli utenti, però, possono successivamente essere utilizzati da altri utenti in “modalità TikTok”: quindi le tracce sono disponibili per essere riprodotte da chiunque, anche in forma di doppiaggio. Per ora, da Menlo Park, minimizzano. L’app è in versione Beta, è utilizzabile su invito e funziona solo per i proprietari di iPhone negli Stati Uniti e in Canada. Ma il team Npe che ha lavorato sul prodotto per alcuni mesi, sta già riempiendo il feed con clip utilizzabili da cui i nuovi utenti. Non ci resta che attendere per avere maggiori informazioni.