App pericolose

Purtroppo il Google Play Store continua ad essere terreno fertile per gli hacker che riescono sempre a raggirare i controlli di sicurezza prima di pubblicare un applicazione. Così facendo riescono ad inserire sullo Store delle app infette e pericolose per chi le scarica.

L’estate scorsa, la società di cybersecurty russa Dr. Web ha scoperto un trojan backdoor nascosto all’interno di alcune app del Play Store. Rispetto a molti altri virus, questo era più elaborato e pericoloso. Per questo motivo, la società di sicurezza elettronica Kaspersky, è andata più affondo alla questione e ha scoperto che dietro a questi potenti virus c’era una campagna chiamata “PhantomLance“. La società ha avvisato Google dei malware e sono stati tempestivamente rimossi. Tuttavia, c’erano altre app contenenti malware, e sono in totale otto.

 

App pericolose: quali sono queste app e in che modo agiscono

Le app pericolose che è bene che tu rimuova immediatamente dal tuo smartphone Android sono:

  • com.zimice.browserturbo
  • com.physlane.opengl
  • com.unianin.adsskipper
  • com.codedexon.prayerbook
  • com.luxury.BeerAddress
  • com.luxury.BiFinBall
  • com.zonjob.browsercleaner
  • com.linevialab.ffont

La società ha scoperto inoltre che il malware non era sempre lo stesso. Gli hacker hanno optato questa soluzione per effettuare una migliore diffusione del virus e non far sì che venga identificato facilmente. Virus diversi ma con lo stesso scopo: accedere a informazioni riservate, come ad esempio l’accesso ai contatti, geolocalizzazione e registri chiamate. Inoltre c’era la possibilità che i malware potessero dare accesso ad altre applicazioni pericolose sul proprio smartphone.