contatori contraffatti energia

La necessità di ridurre al massimo i costi spinge molte volte gli utenti ad agire d’impeto e senza accurata riflessione. Tra le problematiche più diffuse degli ultimi anni vi sono, ad esempio, le bollette della luce e del gas che finiscono col rappresentare degli ostacoli non indifferenti per diversi nuclei familiari. Nonostante si stia andando a confermare sempre di più il fenomeno del risparmio eccessivo al fine di preservare le proprie finanze, vi sono alcuni cittadini che invece non sono pronti a rinunciare a nulla e pur di pagare poco, ricorrono a mezzi illegali come la manomissione dei contatori.

Contatori manomessi: le autorità se ne accorgono istantaneamente, attenzione

Non è la prima volta che si sente parlare di contatori manomessi: nel corso degli anni sono trapelate più volte delle notizie in merito a tali azioni, soprattutto nel campo imprenditoriale e artigianale. In ogni caso, oggi tale fenomeno ha visto una diffusione anche in ambito domestico dove vi sono dei cittadini che per mezzo di magneti e punzonatori apportano modifiche grossolane a tali dispositivi.

Al fine del puro risparmio questa non si presenta come un’idea né intelligente né furba in quanto le stesse società erogatrici sono capaci di capire al volo se vi è in atto una truffa o no. La tempestiva diminuzione dei consumi, infatti, rappresenta un campanello d’allarme chiaro e coinciso che porterà a controlli da parte delle autorità predisposte.

Risultano più ottimali, invece, contratti di nuova generazione come quelli di Enel Energia, i quali regalano ben 3 ore di energia gratuita al giorno.