Unipolsai-#UnMesePerTe

Il mondo delle RC auto ha conosciuto degli alti e dei bassi negli ultimi mesi: a causa dell’emergenza sanitaria scoppiata sull’intero territorio nazionale, la problematica del mancato corrispettivo contrattuale si è fatto sempre più ampio, andando a costituire una discussione di ordine pubblico. Al fine di risolvere quanto prima la situazione, sia il Governo che diverse compagnie assicurative si sono mostrate accomodanti nei confronti della clientela, proponendo soluzioni ideali. Tra le diverse società citabili, ad esempio vi è il caso di UnipolSAI, la quale con spot pubblicitario ha annunciato a tutta Italia di voler restituire un mese di RC auto a tutti i suoi clienti… Omettendo però un importantissimo particolare.

UnipolSAI accusata dall’UNC: la pubblicità è illusoria e non è chiara

A rendere pubblico il messaggio fuorviante di UnipolSAI è stata l’UNC ossia l’Unione Nazionale Consumatori la quale ha denunciato, attraverso un esposto, l’intera questione all’Antitrust.

Impegnata in un’ingente attività di marketing, infatti, UnipolSAI si sarebbe dimenticata di specificare un fattore rilevante nel suo spot: il mese viene restituito, ma solo ai clienti intenzionati a rinnovare la polizza auto. 

Davanti a tale particolare, lo stesso Massimiliano Dona che è rappresentante dell’UNC si è mostrato contrariato affermando che tale non è altro che: “una campagna che mira ad invogliare l’assicurato a non cambiare compagnia, che vuole fidelizzare il cliente. Un mese che più che per te, sembra più utile a loro. Con uno sconto di appena l’8,3%, infatti, mirano a conservare il loro portafoglio clienti”.

Spetterà all’Antitrust giudicare in positivo o negativo la questione.