Attacco hacker viola la sicurezza del sistema sanitario americano, 75000 dati compromessi

Il 4 maggio si avvicina e con lui la tanto attesa fase2. Dopo circa due mesi dal famoso 8 marzo, data del lockdown, si aprirà un nuovo periodo per tutti i cittadini Italiani. Sarà una fase assolutamente delicata in quanto bisognerà convivere con il virus. Il Governo sta cercando di “riaprire” il Paese in sicurezza. Già, la sicurezza.

Tutti hanno capito che commettere grossolani errori in questa fase potrebbe mandare in fumo tutti gli sforzi perpetrati finora. Il Premier Conte ha parlato di riorganizzare tutto ciò che riguarda le prestazioni lavorative, le consuetudini e i metodi dei trasporti, comprese nuove regole per tutte le attività commerciali presenti sul territorio. Vediamo quali saranno le nuove regole da seguire continuando ad avere una sola parola d’ordine; evitare in ogni modo assembramenti di ogni tipo.

Comportamenti generali da tenere nella Fase 2

Il primo punto da prendere in considerazione riguarda la distanza di sicurezza. Chi parla di 1 metro, chi di 1,80 e chi di 2 metri, nei luoghi chiusi forse ancora di più. A tal riguardo ha provato il Viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri; se si è in due, basta che ognuno stenda il braccio, quella sarà la distanza di sicurezza. Può sembrare comico ma è andata proprio così, si attendono comunque note ufficiali. Inutile dire che le mascherine saranno assolutamente obbligatorie.

Una certezza rappresenta il poter uscire di casa senza comprovate esigenze lavorative o di salute. La passeggiata sarà consentita anche lontano da casa così come andare a trovare un parente anche in un Comune diverso dal nostro. Con ogni probabilità sarà consentito jogging e bicicletta in libertà. L’unica privazione ancora in essere riguarda, secondo fonti attendibili riportate da La Stampa, il passaggio ad un altra regione. Occorrerà l’autocertificazione con specifica e documentata necessità, che potrà essere lavorativa o di salute. Staremo a vedere quindi. Passato il weekend del 25 aprile inizierà una settimana cruciale in cui si attende il discorso del Premier Conte e, mai come questa volta, siamo tutti con il fiato sospeso.