Il mercato di servizi di streaming è ormai molto affollato ma, nonostante questo, c’è chi ancora prova a farsi spazio tra colossi come Netflix, Amazon Prime Video e Disney+.

Stiamo parlando di Quibi, il nuovo servizio sbarcato anche in Italia, che mira a sfidare i rivali più blasonati, con una peculiarità molto importante. La piattaforma infatti permette di visionare i propri contenuti sia in verticale che in orizzontale. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Quibi è arrivata anche in Italia

Il nuovo servizio Quibi, come riportato anche da TechCrunch, permette di visionare i propri contenuti sia in orizzontale che in verticale, per farlo basta semplicemente ruotare lo smartphone per cambiare modalità. Nonostante la visuali venga inevitabilmente “tagliata”, i film, le serie TV e tutti i programmi risultano perfettamente visibili, almeno a detta dei creatori di Quibi.

La tecnologia Turnstyle infatti è in grado di mettere il focus sulla parte del contenuti in cui sta accadendo qualcosa, in modo da non far perdere nulla allo spettatore. Stiamo quindi parlando di una soluzione alternativa rispetto alla solita, che potrebbe essere molto interessante. La piattaforma ha però un limite che farà storcere il naso a qualche utente, per il momento i contenuti sono disponibili solamente in inglese.

L’applicazione pensata per gli smartphone carica contemporaneamente due flussi video dello stesso contenuto. In questo modo la transizione è istantanea e l’utente può passare da una modalità all’altra senza perdere alcuna scena del contenuti che sta vedendo. Ovviamente questo fa consumare più dati, anche se non di troppo, dato che il secondo flusso viene caricato in background a risoluzione minore. Per il prezzo di parla di 8.99 euro al mese per avere il servizio senza pubblicità.