virus tax non si farà

Le speculazioni nate sui social network non sono state poche ed il Governo, proprio per fronteggiarle, ha deciso di prendere parola così da evitare ogni tipo di sterile denuncia. Nel corso delle scorse settimane se ne sono sentite di tutte le salse sulla tanto famigerata “Virus Tax” e sui risvolti che la stessa avrebbe avuto sul popolo del Bel Paese. Sebbene l’ipotesi di una tassa per risanare ciò che il coronavirus sta causando non sia del tutto utopistica, affermare che essa si farà è totalmente sbagliato visto che la direzione politica non ha la stessa nei suoi piani.

Al fine di combattere in ogni modo le fake news, dunque, importanti dichiarazioni sono state effettuate: vediamo quali.

Virus Tax: la tassa simili al provvedimento del Governo Prodi non si farà

Nel corso delle scorse giornate, ad aver preso parola in merito a tutto ciò che è accaduto è stata la Vice Ministra  Laura Castelli per il Ministero dell’Economia, la quale ha fermamente dichiarato che: “Abbiamo chiuso un decreto con le risorse deliberate dal Parlamento, che ha autorizzato uno scostamento dei saldi di bilancio di 25 miliardi. Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza. Non c’è nulla di più falso. In un momento particolarmente delicato per il paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news. Noi, maggioranza e opposizione, stiamo collaborando più che mai per mettere in campo tutte le misure necessarie a fronteggiare gli effetti del coronavirus. Sia dal punto di vista sanitario, sia da quello economico. Faremo tutto quello che serve per sostenere l’Italia e gli italiani.“.

Attraverso questo comunicato appare assodato, una volta per tutte, che la Virus Tax nons i farà.

Articolo precedentePetrolio: bloccare le trivelle sarebbe una catastrofe per tutti
Articolo successivoTruffe bancarie: tra i più colpiti, gli utenti delle banche italiane
Paola Carioti
Studentessa di Economia, Paola é un'amante dell'arte, del mondo tecnologico e della cultura in generale. Introversa nel mondo reale, trova conforto nella scrittura e nell'informazione online che le fornisce sempre un occhio informato nelle circostanze in prima persona