Il social network Facebook ha recentemente deciso di mettere su un piatto 100 milioni di dollari di fondi per sostenere i giornalisti, attualmente in un periodo di difficoltà.

Un focus maggiore lo avranno le notizie locali, ecco la dichiarazione di Zuckerberg: “In questo momento i giornalisti stanno lavorando in condizioni molto difficili per tenere informate le loro comunità, e molti editori sono in difficoltà a causa dell’impatto economico dell’epidemia“.

 

Facebook: 100 milioni di dollari in favore dei giornalisti

La cifra, come ha spiegato Zuckerberg, è in aggiunta ai 300 milioni di dollari, stanziati solamente qualche settimana fa, per sostenere l’informazioni, specialmente quella locale, nei prossimi anni. Solamente qualche giorno fa abbiamo parlato di altri 100 milioni di dollari che la piattaforma ha stanziato in favore delle PMI, anch’esse in un periodo molto difficile.

Ecco l’aggiunta del CEO durante la sua dichiarazione: “L’informazione locale è particolarmente colpita dalla crisi, quindi stiamo impegnando 25 milioni per dare finanziamenti d’emergenza attraverso il Facebook Journalism Project, e altri 75 milioni in spesa pubblicitaria per sostenere giornalisti ed editori“. La mossa della piattaforma ha l’obiettivo di sostenere il giornalismo di qualità in un periodo nel quale la disinformazione dilaga in tema coronavirus.

Su questo punto, il colosso ha deciso qualche settimana fa di eliminare qualsiasi pubblicità proponga gel disinfettanti, mascherine per il viso e molti altri oggetti che potrebbero creare panico agli utenti, soprattutto a quelli che non li possiedono. Il motivo è che i prodotti appena menzionati, sono principalmente proposti a prezzi esorbitanti, fino ad arrivare a 200 euro l’uno. Vi terremo aggiornati nei prossimi giorni.