Durante gli ultimi due mesi del 2019, il mondo del web è stato completamente invaso da centinaia e centinaia di truffe digitali. Ad oggi, infatti, navigando online è possibile imbattersi in molteplici truffe di ogni tipo, come ad esempio quelle telefoniche, quelle bancarie e quelle legate al Phishing che, purtroppo, sta diventando una vera e propria piaga per milioni di utenti in tutto il mondo.

Di recente, però, migliaia di clienti Tim, Wind, Tre e Vodafone sono stati colpiti da una frode molto pericolosa che, di fatto, costringe questi ultimi a correre immediatamente ai ripari.  Gli utenti colpiti, infatti, si risvegliano il mattino seguente con il proprio credito telefonico azzerato e senza un’apparente motivo valido. In realtà tutto ciò è causato da Hacker e Cyber criminali che, ad oggi, stanno mettendo a segno decine e decine di colpi.

I malintenzionati, quindi, sfruttano tutte le tracce personali lasciate dalle vittime designate sui propri profili social e, successivamente, procedono molto facilmente alla clonazione della Sim di queste ultime. A quanto pare, però, la seguente truffa è stata rivisitata dai Cyber Criminali che l’hanno soprannominata Sim Swap Scam poiché, a differenza delle sue versioni precedenti, quest’ultima permette ai truffatori di accedere ai conti bancari delle vittime. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Sim Swap Scam: ecco la nuova truffa delle Sim clonate

Nonostante clonare una Sim sia molto impegnativo, i truffatori non si perdono certo d’animo. Dopo aver raccolto le informazioni necessarie, questi ultimi avviano una pratica per lo smarrimento della Sim. Una volta aver la nuova Sim a casa, quindi, per i malintenzionati accedere al conto bancario delle vittime diventa un gioco da ragazzi. Attraverso il numero certificato dell’utente, infatti, questi ultimi possono richiedere facilmente una password temporanea per accedere alla pagina di Home Banking della vittima.